Stanca di leggere travel blogger che aspirano ad essere guru onniscienti, che parlano di ogni luogo come il “più meravigliosamente meraviglioso che abbiano mai visto” o di come in ogni viaggio