Free Walking Tour: perché li adoro

Se mi segui sui social o hai letto altri articoli del mio blog, avrai notato che sono una grande fan dei free walking tour e ne ho fatti tantissimi in varie città del mondo, tra cui Edimburgo, Venezia, Berlino, Gerusalemme e Dublino. Quando ho pubblicato alcune Stories su Instagram relative ad un tour fatto a Lisbona, ho notato che molti di voi non conoscevano questa tipologia di escursione e altri mi hanno chiesto maggiori informazioni. Ecco per voi il post per capire perché li adoro e cosa sono. (Ppppssss… se ancora non mi segui su Instagram clicca qui!)

free walking tour a lisbona

Cosa sono i free walking tour?

Si tratta di tour a piedi nei centri storici o altri luoghi di interesse dove la guida si focalizza su alcuni aspetti che spesso sono proprio la particolarità del tour, come ad esempio storia, architettura, cibo, arte di strada e molto altro. Ciò che mi piace maggiormente e che accomuna tutti i free walking tour nel mondo è l’atteggiamento delle guide: raccontano la storia in un modo alternativo e mai noioso catturando l’attenzione con aneddoti e curiosità. Non mi stanco mai di ascoltarle.

Anni fa ci si presentava direttamente al punto di incontro cercando un ombrello colorato o una maglietta con il logo dell’azienda. Ora la tendenza è prenotarli online (soprattutto dopo il Covid), ma non si pagano in anticipo come le altre escursioni. Arrivato il giorno del tour, si incontra la guida ad un determinato orario e luogo e si mostra il proprio voucher sul telefono.

LEGGI ANCHE: I MIGLIORI FREE WALKING TOUR DI LISBONA IN LINGUA ITALIANA

mura di dubrovnik tour

Quanto si lascia di mancia alle guide?

Dopo aver concluso l’itinerario si lascia una mancia a seconda del proprio livello di gradimento. Ho visto che le cifre lasciate alla guida variano tra i 5 e i 20 euro a persona. Ovviamente cambia molto se sei uno studente squattrinato o una coppia con un diverso potere d’acquisto. Ad ogni modo, è sempre più economico di una escursione standard e ne vale sempre la pena! Non ho mai avuto una brutta esperienza, anzi, oltre a scoprire mille curiosità, le guide sono sempre state simpatiche e coinvolgenti.

Non sempre è facile trovare sempre guide in italiano e in alcuni paesi non sono neanche prese in considerazione nonostante il turismo dall’Italia sia presente. Basta comunque parlare inglese per avere la garanzia di poter seguire un free walking tour in ogni angolo del mondo.

tour little venice mykonos

Perché mi piacciono i free tour?

Perché sono un modo diverso per scoprire la città. Solitamente li prenoto il primo giorno della mia visita per avere un’infarinatura per poi visitare i luoghi per conto mio nei giorni successivi. Spesso ne prenoto più di quando si focalizzino su zone diverse della città o su tematiche specifiche. A Venezia ne ho fatti ben quattro, uno al giorno, per scoprire ogni singolo quartiere della Serenissima!

Trovo che sia un modo per avere una panoramica generale, un primo approccio con la storia e la cultura e anche una forma per conoscere gente soprattutto quando si viaggia da soli. Inoltre, sono eccellenti se si ha poco tempo a disposizione.

gerusalemme tour guidato

Come sono nati i free walking tour?

Secondo ciò che ho letto su internet, i primi walking tour sono nati a Berlino nel 2004 e si sono poi diffusi nel resto d’Europa. Nel 2016 si sono contanti ben 206 città in oltre 75 paesi diversi. Davvero un successo. Esistono diverse compagnie ed organizzazioni che ora promuovono questa tipologia di tour ed è facile che tu possa trovarne di interessanti nella destinazione delle tue prossime vacanze.

Tu nei hai fatti?

Se sì, sarei curiosa di sapere dove e cosa ne hai pensato.

Aspetto un tuo commento qui sotto!