I migliori free walking tour di lisbona in italiano

Adoro i free walking tour e li prenoto da anni in tutte le grandi città che visito. Mi piace l’approccio delle guide e le storie che raccontano, spesso ricche di curiosità o aneddoti molto più coinvolgenti di un tour classico basato solo su fatti storici. Non sono sempre disponibili in italiano, anzi, in certe località sono limitate alla sola lingua inglese. Fortunatamente Lisbona accoglie tutti noi a braccia aperte offrendo alcuni tour gratis della città con guida in italiano per conoscere la città in modo mai noioso.

bus praça da figueira lisbona

In questo post ti indico quali free tour prenotare durante la tua vacanza a Lisbona. Puoi decidere di farne solo uno o tutti per combinare diversi aspetti della città. Devi solo cliccare sul link e scegliere la data che ti interessa per confermare la disponibilità e voilà: il gioco è fatto. Non devi pagare nulla, solo lasciare una mancia alla guida alla fine dell’itinerario secondo il tuo livello di gradimento.

Free walking tour del centro di Lisbona

Questo è il tour del centro per eccellenza che consiglio fare come primo approccio alla città: si ha una panoramica di quanto c’è da visitare per poi eventualmente tornare in un secondo momento per contro proprio per scattare più foto, soffermarsi su qualche particolare che ha catturato l’ attenzione o fare una pausa in uno di quei bar tipici notati durante il tour.

Il cuore di Lisbona è esattamente qui e per questo non devi assolutamente perderti nulla. Il tour inizia da una delle piazze principali chiamata Praça dos Restauradores per poi incamminarsi verso la collina di São Roque. Lungo il tragitto ci si ferma in un belvedere tra i miei preferiti dal quale passavo quasi ogni sera per tornare a casa: il Miradouro de São Pedro de Alcântara. Da qui puoi scorgere il Castello di San Giorgio costruito sulla collina, la Cattedrale e l’affascinante quartiere di Alfama.

free walking tour in italiano a lisbona

Conoscerai i vicoletti del Bairro Alto, quartiere noto per essere ricco di bar, ristoranti e zona dedicata alla movida, soprattutto universitaria. Ho passato qui tante serate divertentissime e gli svaghi sono davvero per tutti i gusti. Ci sono numerosi bar davvero curiosi e molti sono a tema: ancora oggi non sono riuscita a conoscerli tutti.

Altra zona inclusa nel tour è quello dello Chiado, a pochi passi dal Bairro Alto, il quartiere degli scrittori. Hai mai sentito parlare di Fernando Pessoa o Luís Vaz de Camões? Se la risposta è no, allora ti farà piacere saperne di più sulle figure importanti vissute durante l’epoca d’oro portoghese. È un po’ come conoscere la storia e la grandezza letteraria del nostro Dante o Manzoni.

Il tour si conclude in Praça do Comércio, un’enorme piazza sulle sponde del Tago. Prima però, scoprirai altri luoghi ricchissimi di storia, come la Praça do Rossio, l’Elevador da Santa Justa (un ascensore molto particolare) e il Memoriale Ebraico.

Ti manca ancora tanto per poter dire di aver visitato Lisbona: ci sono altri quartieri e storie da scoprire. Tuttavia, con questo tour hai già coperto una buona parte della città, soprattutto se sei alla tua prima visita.

LEGGI ANCHE: ANDARE A VIVERE A LISBONA, LA MIA AVVENTURA

panorama di lisbona free walking tour

Free walking tour di Alfama

Alfama è uno dei quartieri che amo di più, dove è facile perdersi ed innamorarsi. Sebbene sia molto turistico, trovo che continui a mantenere la sua aurea magica come se il tempo si fosse fermato. Ho molti bei ricordi qui e le passeggiate con le coinquiline della prima casa nella quale vivevo non si contano neanche più.

È un antico quartiere arabo, non esiste una logica nella costruzione delle strade: sono un autentico labirinto di vicoli stetti, salite e discese. Ti rendi conto che a volte neanche Google Maps  riesca ad aiutarti, quindi devi andare a naso e camminare fidandoti del tuo istinto.

Un quartiere del genere ha mille storie da raccontare che ormai si sono perse nei secoli. Il mio consiglio è fare questo free walking tour di Alfama e poi dedicare altre ore per esplorarlo per conto proprio scattando foto dei vari scorci pittoreschi e fermandoti a cenare qui in uno dei numerosi ristoranti tipici chiamati tascas.

Il tour inizia da Praça Dom Pedro IV (nessuno la conosce con questo nome: forse hai sentito parlare più spesso di Praça do Rossio? Beh, si tratta della stessa piazza!) e continua in direzione Alfama passando da alcuni punti importanti e curiosi come le scale di São Cristóvão, il Muro del Fado e la casa più antica di Lisbona. Qui sentirai parlare del Fado, la musica tipica portoghese dalle origini incerte un po’ triste e nostalgica caratterizzata da voci profonde, oggi Patrimonio Immateriale dell’Unesco.

graffiti del fado alfama

Lisbona è affascinante e famosa anche per i suoi belvederi nascosti. Ce ne sono molti in città, tuttavia alcuni sono più famosi di altri come quello di Chão do Loureiro, Puerta del Sol e quello di Santa Luzia che avrai la possibilità di vedere durante il tour per scattare fantastiche foto panoramiche.

Avrai modo di avvicinarti all’imponente Castello di Sao Jorge per poi concludere il tour alla Cattedrale da Sé. Amo questi due simboli di Lisbona perché sono eterni e facili da avvistare anche da lontano.

LEGGI ANCHE: IL QUARTIERE DELLA MOURARIA – LA LISBONA MULTICULTURALE

Free walking tour di Belem a Lisbona

Belem è un museo a cielo aperto, un quartiere luminoso e ricco di storia. Fino al 1885 era una cittadina vicino Lisbona, oggi è considerato uno dei quartieri più periferici dove poter arrivare velocemente in autobus o treno. Qui si trovano alcuni simboli che sicuramente avrai visto in foto ancora prima di atterrare in Portogallo. Prepara la macchina fotografica perché l’architettura manuelina è estremamente affascinante: Torre di Belem, Monastero dos Jeronimos e il gigantesco monumento dedicato agli esploratori chiamato Padrão dos Descobrimentos.

monumento delle scoperte a belem

Venire a Belem è un’altra tappa fondamentale e complementare per la propria vacanza a Lisbona. Qui avrai modo di conoscere di più sulla storia degli esploratori e della grandezza navale quale fu il Portogallo nei secoli passati. Fai caso alla pavimentazione di fronte al Monumento alle Scoperte e noterai una mappa che ripercorre tutte le navigazioni portoghesi. Ti stupirai di come uno Stato così piccolo sia riuscito ad arrivare così lontano.

Il tour non include la visita all’interno del monastero, tuttavia ti suggerisco caldamente di andare perché lascia a bocca aperta per la sua bellezza. La sua struttura è imponente e visibile anche dall’altro lato del fiume. I turisti possono visitare i due piani principali caratterizzati da una magnifica architettura ricca di dettagli floreali e altri ghirigori tipici dello stile manuelino. Ciò che sicuramente noterai maggiormente è il forte contrasto tra la pietra chiara del monastero e il blu intenso del cielo.

Puoi comprare qui il biglietto salta-fila (con validità un anno): ha lo stesso prezzo ma ci guadagni in risparmio di tempo. Nel caso tu stia programmando più visite, sicuramente ti converrà la Lisboa Card che dà la possibilità di entrare gratuitamente in oltre 30 attrazioni ed usare in modo illimitato i mezzi pubblici.

Ora che sei qui non puoi lasciarti sfuggire il famoso Pastel de Belem, il dolce portoghese più conosciuto. È d’obbligo per ogni turista andare alla famosa e antichissima pasticceria dove avrai modo di mangiarne uno (o due… o più!). A me piace spolverizzato con la cannella. Fammi sapere come ti è piaciuto di più.

Ops, ho dimenticato di dirti una cosa: quando sei a Belem ti troverai vicino al Ponte 25 Aprile che collega Lisbona all’altro lato del fiume. Da qui avrai una vista surreale perché ti sentirai tra Portogallo, Rio de Janeiro e San Francisco. Poi capirai che intendo…

LEGGI ANCHE: I PARCHI DI LISBONA

A mio avviso, questi tre sono i tour principali da fare per avere un’ottima idea di cosa sia Lisbona ed avere la certezza di visitare sempre qualcosa di diverso ascoltando tante storie relative alla città. Ricapitolando, si tratta di visitare il cento, la parte storica di Alfama e la bellissima Belem. Cerca la disponibilità delle varie date e se riesci a combinare tutte e tre le escursioni hai fatto bingo.

Tuttavia, esiste un ulteriore tour disponibile in italiano che vale la pena menzionare se vuoi approfondire la visita dei quartieri di Baixa e Chiado, tra i più eleganti di Lisbona.

torre di belem free walking tour in italiano

Free walking tour di Baixa e Chiado

Questi quartieri sono nel cuore di Lisbona e mi hanno sempre dato l’impressione di appartenere alla vita mondana e ricca del passato. Qui trovi le antiche librerie ( lo sai che la libreria Bertrand di Rua Garrett è la più antica al mondo?), negozi storici, botteghe e bar con arredamento art  nouveaux. Ovviamente non manca la modernità, ristoranti di lusso convivono con le maggiori catene di moda comuni a tutte le grandi città. Insomma, basta curiosare tra la globalizzazione per trovare delle vere e proprie perle.

Il tour parte della centralissima Piazza del Rossio (ufficialmente chiamata sulla mappa Praça Dom Pedro IV) e ci si incammina verso Praça da Figueira. Lungo il percorso si vedrà la Chiesa di São Domingos, la quale è stata cento di eventi davvero orribili accaduti durante l’epoca dell’Inquisizione.

Si prosegue verso Praça dos Restauradores dove la guida spiegherà il motivo per cui è stata costruita. A pochi passi vedrai anche due curiosi ascensori, l’Elevador da Glória e quello di Santa Justa, la cui architettura ti ricorderà sicuramente un altro famoso monumento europeo (quale sarà?).

panorama di lisbona dall'ascensore

Altre icone incluse nel tour sono il Teatro São Carlos e la casa natale di Fernando Pessoa per poi terminare nell’ampia e geometrica Praça do Comercio, una delle piazze più grandi della città dove prima del terremoto del 1755 si ergeva il Palazzo Reale Ribeira, successivamente rimodellata seguendo il progetto di Marques de Pombal che ha ricostruito l’intera zona dopo la catastrofe.

Se farai questi tour, raccontami come sono andati. Io li adoro. Aspetto con curiosità i tuoi commenti qui sotto.