5 libri da leggere: viaggi e donne

Leggere è uno dei modi che preferisco per distrarmi e allontanarmi momentaneamente dal mondo circostante spesso chiassoso e frenetico. Mi piace leggere nel silenzio di camera mia, appoggiata ad un albero dopo una camminata nel bosco o nella piccola spiaggia a pochi minuti da casa, soprattutto nelle giornate miti di inverno. Con questo breve articolo vi voglio suggerire 5  libri da leggere che probabilmente non conoscete, ma che mi sento di consigliarvi col cuore perché li ho divorati pagina dopo pagina.

Niketche – Paulina Chiziane

Mozambico

Avevo già parlato di Paulina Chiziane e dei suoi romanzi tanti anni fa in questo articolo. Questa autrice mozambicana ha ispirato la ricerca antropologica della mia tesi di laurea e mi ha fatto scoprire il Mozambico da diversi punti di vista. Ogni romanzo si focalizza su una tematica culturale legata al territorio, come magia nera (leggi il mio breve post sul romanzo Il Settimo Giuramento), razzismo (sia verso i neri ma anche verso i bianchi), guerra civile e, infine, la questione della donna.

In Niketche si intrecciano le storie di cinque donne di età diverse accomunate dall’avere una relazione con lo stesso uomo. Si affrontano temi come pratiche e deformazioni corporee, credenze popolari e riti di iniziazione ancora radicati nelle più rurali e tradizionali del Paese. Attraverso la storia di ogni personaggio, si analizzano le caratteristiche delle etnie di provenienza che da sempre coesistono in Mozambico.

Le donne sono le protagoniste assolute e con loro si condividono le paure e le emozioni che le accompagnano durante la loro storia di poligamia imposta da un marito egoista. Rami, dopo anni di matrimonio con Tony, si rende conto che la tradisce con diverse donne con le quali ha perfino creato delle famiglie parallele. Scossa da questa scioccante scoperta, tenta in tutti i modi di salvare la relazione scoprendo alcuni aspetti culturali del resto del Mozambico ancora a lei sconosciuti. Si addentra in un universo magico, fatto di riti e di pratiche sessuali nuove.

A seguito di numerosi confronti più o meno pacifici con le altre amanti, Rami si rende conto che sono tutte accomunate da un triste destino che le porta solo alla sofferenza. Si ribalta la situazione e giocano la poligamia a loro favore.

libri da leggere niketche storia di poligamia paulina chiziane

La profezia della curandera – Hernàn Huarache Mamani

Perù

Inizialmente ero un po’ scettica sul fatto che l’autore di un libro sull’universo femminile e scritto per le donne fosse un uomo. Devo ammetterlo però: è stato bravo e il romanzo è eccezionale. Narra la storia di Kantu, giovane studentessa di Cuzco, innamorata follemente di Juan al punto da crederlo l’unico uomo della sua vita. Purtroppo Juan, superficiale e donnaiolo, le spezza il cuore e non la degna mai del dovuto rispetto. Questo comportamento maschilista spinge Kantu a non sottomettersi e a non lasciarsi maltrattare più da nessuno, così decide di chiedere aiuto ad un curandero andino che la guiderà attraverso numerosi segreti per farle ritrovare la felicità e l’armonia perduta.

La cultura andina è ricca di misteri e, secondo la tradizione millenaria, le donne sono dotate di un’energia interna straordinaria e potentissima in grado di riequilibrare il mondo.

Questo libro parla di speranza e forza interiore. Sebbene sia incentrato sulle credenze radicate tra le popolazioni delle Ande, i concetti sono universali ed applicabili a qualsiasi donna che voglia riscoprire le proprie potenzialità.

libri da leggere la profezia della curandera hernan huarache mamani

Stranieri a Samoa – Ambrogio Borsani

Samoa

Capita anche a voi di rimanere talmente affascinati da un luogo da cercare informazioni, video, libri e qualsiasi cosa che vi ricordi la vostra meravigliosa vacanza? A me è successo dopo essere andata in Samoa, il mio primo viaggio non appena ho avuto il passaporto in mano.

Stranieri a Samoa racconta una duplice storia: quella coraggiosa di esploratori, antropologi, navigatori, medici e altri avventurosi che, nei secoli passati, sono giunti in queste isole sperdute e la storia dell’autore, ambientata in tempi recenti che ricostruisce le magiche imprese di questi uomini e donne. Numerosi stranieri sono giunti in Samoa e hanno segnato una pagina della storia locale: tra di loro anche due italiani, il pittore Nerli e il duca Caffarelli.

Borsani racconta Samoa in modo realistico, ricco di cenni storici e culturali e con una vena spesso ironica quando compara il sud del Pacifico al nostro mondo occidentale. Lo stile di vita in Samoa è molto più semplice, talvolta più “puro”, senza tanti fronzoli.

Descrive queste isole per quello che sono: un polmone verde smeraldo, una bellezza unica circondata dalla barriera corallina e un popolo che cerca di mantenere vive le proprie tradizioni nonostante l’incessante influenza della globalizzazione. Ho letto avidamente pagina dopo pagina… ma io sono un po’ di parte, ovviamente, perché ho lasciato qui un pezzetto di cuore.

libri da leggere Stranieri a samoa borsani

La tenda rossa – Anita Diamant

Israele, Palestina ed Egitto

Avete presente quelle giornate invernali buie e piovose? Sono le migliori per mettersi comodamente sul divano e guardare qualcosa su Netflix. Mi era capitato per caso il film intitolato La Tenda Rossa per poi scoprire che era tratto da un romanzo. Siccome il film mi era piaciuto particolarmente, decido di comprare il libro perché si sa: i libri sono sempre migliori dei film.

Eccomi di nuovo a leggere di donne, ma questa volta il romanzo è ambientato in un passato lontano addirittura risalente ai tempi biblici. Non ho mai letto testi religiosi, ma mi ha incuriosito tantissimo capire come l’autrice sia stata in grado di stravolgere il punto di vista classico e raccontare le vicende dalla prospettiva di Dina, figlia del patriarca Giacobbe, un personaggio femminile biblico secondario e spesso dimenticato.

La storia è avvincente ma anche molto cruda. Dina racconta le sorti della sua numerosa famiglia fin dall’epoca della sua infanzia, quando ancora è in compagnia di sua madre Lia e delle zie. Insieme si riunivano sempre nella tenda rossa, luogo protetto dedicato esclusivamente alle donne dove possono riposare durante il ciclo. In questa tenda misteriosa si confidano segreti, si scambiano consigli, si svolgono riti e si tramandano tradizioni legate al mondo femminile.

Una volta adulta, Dina vive episodi drammatici che la portano nel lontano Egitto. Nella Bibbia viene appena citata come causa delle vicende che sconvolgono la sua tribù, mentre in questo libro, lei prende il lettore per mano e lo accompagna in un lungo viaggio tra le generazioni.

È un romanzo nuovamente scritto per le donne. Mi sento di consigliarlo perché diverso dal solito, con una impronta storica notevole e ricco di spunti culturali interessanti.

libri da leggere la tenda rossa anita diamant

Il mio paese inventato – Isabel Allende

Cile

Questo libro evoca molti ricordi: chi me l’ha regalato e perché. Non c’è nulla di più bello di poter associare un oggetto a qualcuno che ha condiviso anni di vita e momenti preziosi. Inoltre, è uno dei primi libri che ho letto in lingua originale e anche questo è stato per me un bel traguardo.

Il mio paese inventato racconta il Cile come lo ricorda Isabel Allende che lo tiene sempre nel suo cuore nonostante i numerosi anni trascorsi in esilio. Ci parla del suo Paese da nord a sud e delle caratteristiche stereotipate del suo popolo, così orgoglioso da voler primeggiare su tutto e fortemente attaccato alla propria identità culturale.

Spesso ne parla con molta ironia, altre volte con affetto e nostalgia e altre ancora come se ormai si sentisse un’estranea. I ricordi sono intimi e in ordine sparso, senza seguire un filo logico o cronologico. Ci presenta il Cile e le persone che hanno incrociato il suo cammino prima della dittatura, momento in cui è fuggita alla repressione rifugiandosi prima in Venezuela e poi negli Stati Uniti.

Le parole usate fanno capire l’amore che prova per il suo Paese. I fatti narrati fanno scoprire al lettore diverse sfaccettature e lo fanno viaggiare nel tempo e nello spazio allargando i propri orizzonti.

Mi è piaciuto particolarmente perché si colgono numerosi aspetti della cultura cilena visti dall’interno e ho imparato molto su un Paese che per molti anni ho avuto vicino, ma che non mai avuto la possibilità di visitarlo in prima persona. In un certo senso, è come se mi fossi catapultata là e ho viaggiato molto con la fantasia.

libri da leggere il mio paese inventato isabel allende

In realtà la lista dei libri da leggere continuerebbe e sono molti quelli che realmente mi sono piaciuti e che vorrei consigliare. Mi piacerebbe anche scoprire i libri che piacciono a voi e perché. Se l’argomento vi interessa, fatemelo sapere per creare eventualmente uno spazio dedicato alla letteratura. Se siete dei grandi lettori e preferite le versioni digitali, potete iscrivervi al programma Kindle Unlimited che offre un periodo di prova di 30 giorni per ottenere numerosi vantaggi e accedere ad una vasta lista di libri scaricabili gratuitamente.