Vacanze sportive in Italia: dove andare?

Non tutti, ad una vacanza, chiedono il relax e un dolce far niente. C’è chi preferisce che la sua sia una vacanza attiva, all’insegna dello sport e dell’adrenalina. E poco importa, se si preferiscono il mare o la montagna, il lago o la campagna: le vacanze sportive sono possibili un po’ ovunque, e sono adatte a tutti.

A me piace molto alternare attività e relax: quando viaggio cerco sempre escursioni da fare, percorsi di trekking, luoghi dove poter fare immersioni o snorkelling e sfidare gli amici in una gara in kayak. Anzi, di solito mi stanco proprio di più in vacanza che a casa perché cammino per ore per conoscere i luoghi che visito e godere del mio tempo al meglio.

A dir la verità, all’arrivo della bella stagione, cerco attività all’aria aperta anche nella mia città, Genova, perché nell’arco di pochi minuti posso scegliere di andare al mare o camminare per i monti, spesso con i miei adorati cagnolini.

Da nord a sud dell’Italia, le opportunità sono tantissime: ci sono sentieri per passeggiate e trekking impegnativi, percorsi cicloturistici, scuole di nuoto e d’equitazione, adrenalinici sport d’acqua e lezioni di yoga sulla spiaggia. Quale meta scegliere? Dipende solo da voi, e da ciò che più vi piace (o vi piacerebbe) fare.

Gli Appennini, per chi ama bicicletta e mountain-bike

Se siete amanti della bicicletta, e adorate i paesaggi di montagna, la meta perfetta è l’Appennino. Qui, nelle regioni che la catena montuosa attraversa, ci sono semplici percorsi per famiglie coi bambini e impegnativi tracciati per chi, in mountain-bike, ci va a livello agonistico. C’è la natura, splendida. Ci sono le colline e poi il mare, a seconda della destinazione scelta.

Ad esempio, l’Appennino Ligure: qui si pedala nell’entroterra del Tigullio, oppure lungo le falde del Monte Ramaceto, al margine del Parco Naturale dell’Aveto tra le faggete e i prati. Oppure, l’Appennino Tosco-Emiliano: adatto a tutti è il percorso ad anello lungo 15 chilometri che, partendo e tornando a Castelnovo de’ Monti, conduce attraverso i borghi e si snoda alle pendici della rupe di Pietra di Bismantova. Oppure si può pedalare nei territori di Matilde di Canossa (da Toano a Carpineti), o tra Sassalbo e il borgo di Camporaghena o, ancora, tra i tre valichi del Cerreto, del Pradarena e del Lagastrello per avere una visione sia sul versante toscano che sul versante emiliano.

Bibione, la spiaggia degli sportivi

Per le vacanze sportive al mare, la meta migliore è rappresentata invece da Bibione. Qui gli amanti del fitness hanno di che divertirsi: ci sono gli sport d’acqua, le attività in spiaggia, i percorsi cicloturistici nell’entroterra. Ma è soprattutto il mare a farla da padrone: basta dare occhio agli eventi Bibione 2019, per rendersi conto di quanto – per questa cittadina della provincia di Venezia – lo sport sia una vocazione.

Da maggio a ottobre, il suo arenile – lungo 8 chilometri e largo fino a 400 – ospita importanti tornei di beach tennis e di beach volley, ma tutti possono cimentarsi in questi divertenti sport grazie ai campi disseminati lungo la spiaggia e aperti a tutti. Oppure, è possibile prendere lezioni di nuoto e di surf, noleggiare natanti, fare parasailing.

Al di là degli eventi di Bibione 2019, col loro tasso di adrenalina e di coinvolgimento, questa frazione di San Michele al Tagliamento è il luogo perfetto in cui andare in barca a vela, noleggiare una tavola da surf o da sup, fare kayak o andare in canoa lungo la Laguna di Bibione, conoscere i fondali marini, fare jogging la mattina, passeggiare lungo il fiume, pedalare lungo le piste ciclabili, dedicarsi al fitness e al ballo approfittando del ricco programma d’animazione. Per una vacanza che, sportiva, lo è decisamente.

Ma gli Appennini continuano verso sud: molto amata è l’opzione bici + treno tra il Lazio, l’Umbria e le Marche, alla scoperta di luoghi come il sito archeologico di Carsulae, la Cascata delle Marmore, i Monti Sibillini, il Parco Regionale Naturale Monte Conero (in cui fermarsi nelle sue splendide spiagge), i Monti Reatini, i laghi di Bolsena e di Vico. Oppure, in Abruzzo, all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo – dove si può raggiungere il Santuario di Monte Tranquillo – o nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

In Friuli Venezia Giulia, se si ama il trekking

Con la sua natura e la sua storia antica, l’Italia è meta perfetta per gli amanti del trekking. Una regione che ben si presta alle passeggiate, tra la montagna e la pianura, è il Friuli Venezia Giulia: qui i percorsi, tra l’arco alpino e l’altopiano carsico, sono davvero tantissimi. E sono capaci di incontrare i gusti di tutti.

I sentieri più suggestivi? Sicuramente i Sentieri delle Acque, che un tempo venivano impiegati dai boscaioli per portare i legni a valle con l’aiuto dell’acqua e che oggi formano una suggestiva ma impegnativa camminata di tre ore da Palaur a Las Callas. Per chi volesse ripercorrere invece i percorsi della I e della II Guerra Mondiale, si parte dal borgo di Topolò (alle pendici del monte Kolovrat) e si cammina tra trincee, boschi e fortini.

Completamente immerso nella natura è infine il Sentiero dei Contrabbandieri, una camminata di cinque ore attraverso la sella Cordin con vista mozzafiato sui nevai del monte Zermula e il monte Hochwipfel. Per un trekking impegnativo, certo, ma di straordinaria bellezza.

Canyoning sul Lago di Garda

Per chi intende praticare uno sport un po’ più estremo, in vacanza è possibile divertirsi con il canyoning. Dove farlo? Diverse sono le possibilità in Italia, ma una delle più suggestive è sicuramente rappresentata dal Lago di Garda: qui i tour vengono organizzati nei numerosi canyon della zona, e sono davvero una straordinaria occasione d’avventura e di divertimento.

Ci si tuffa, si scivola, ci si cala, si nuota tra le acque cristalline e le rocce scolpite, scegliendo il percorso più adatto per le proprie esigenze (ci sono quelli per famiglie con ragazzi a partire dai 12 anni, e quelli riservati agli esperti) e portandosi a casa l’indimenticabile esperienza e il brivido d’adrenalina che il canyoning regala.

Voi che tipo di vacanze cercate? Se leggete il mio blog, sono quasi sicura che siete persone attive 😁

Dove andrete quest’estate? Che tipologia di attività amate fare durante le ferie? Aspetto i vostri commenti ❤️

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.