Izmir: una metropoli sorprendente

Izmir, conosciuta anche con l’antico nome di Smirne, è la terza città più popolata della Turchia, ed è La metropoli più orientale d’Occidente e la più occidentale d’Oriente. Con questo slogan accattivante è stata candidata per diventare sede del prossimo EXPO 2020, cedendo però il posto a Dubai.

IzmirSono stata ad Izmir ogni settimana per ben sei mesi durante il mio primo contratto a bordo delle navi e con questa occasione sono riuscita a coglierne gli aspetti principali.

Non è stato amore a prima vista: inizialmente mi sembrava una città sommersa dal cemento e poco pittoresca. Il suo porto, strategico per il Mediterraneo, assiste ad un continuo viavai di navi, di conseguenza Izmir sembra più uno scalo tecnico che una destinazione turistica. Non ha il fascino e la magia di Istanbul, ma con il tempo però ho imparato ad apprezzarla e a capire perché merita assolutamente di essere inserita in un itinerario alla scoperta della Turchia.

Izmir

PERCHÉ VISITARE IZMIR?

Tra tutte le guide locali, Sara era la mia preferita. Un peperino biondo, giovane e simpatica con una conoscenza approfondita dell’archeologia e della storia del proprio paese. Lei mi raccontava di quanto amasse vivere ad Izmir:  poco distante da alcune delle spiagge più belle della Turchia, città universitaria (ben 8 atenei) dinamica e moderna ma senza il traffico di Istanbul, quindi a misura d’uomo. Lei non l’avrebbe cambiata per nessun’altra città al mondo.

img_20150729_125606-800x800

Nonostante le “orde” di crocieristi che arrivano settimanalmente, non si può definire Izmir come una destinazione di turismo di massa. Questa metropoli mantiene prezzi bassi e competitivi, conserva ancora la propria autenticità e si trova in un punto geograficamente strategico ottimo per visitare le meraviglie circostanti a livello culturale (l’imponente sito archeologico di Efeso) e per godere del relax della costa di Çesme e Alçati.

Izmir

img_20151006_180557-800x800

Dal porto si sviluppa il quartiere di Alsancak, il quale è incorniciato dal lungomare chiamato Kordon che offre prati, passaggi pedonali, piste ciclabili e aree attrezzate per lo sport. La parte più interna, invece, è un susseguirsi di locali con stili diversi: dal pub anglosassone, alla pasticceria, al bar dove fumare narghilè o gustare una tipica e deliziosa colazione turca. Questa è diventata una zona residenziale e le case hanno subito un conseguente innalzamento dei prezzi. Alla fine del Kordon troverete Piazza Konak, la principale di Izmir, caratterizzata dalla caratteristica Torre dell’Orologio e la piccola moschea Konak Cami.

img_20150505_121614-800x800

izmir-116616_640

Per chi vuole conoscere il passato glorioso di questa zona, può recarsi al Kültürpark e visitare il piccolo museo archeologico, mentre se preferite farvi ammaliare dai colori e dai profumi delle spezie, un salto al Bazaar di Kemeralti, poco distante dall’Agorà, è più che dovuto. Quando mi sono recata in questo mercato ho avuto la sensazione di essere in un’altra città, lontana dalla modernità degli altri quartieri di Izmir. Banchi di spezie, cuoio, lampade, frutta secca e chi più ne ha più ne metta. Ho avuto la fortuna di provare delle frittelline ricoperte di miele, di cui non ricordo il nome: un furgoncino le regalava per promuovere l’apertura di un nuovo locale ed era stato accerchiato dalla gente del posto… ho pensato, quindi, che fosse una prelibatezza e così è stato.

spices-442726_640

Se siete amanti dello shopping, Izmir è la città che fa per voi. Oltre a trovare un intero quartiere dedicato agli abiti da sposa e da cerimonia (avete l’imbarazzo della scelta!) sono davvero numerosi i negozi di scarpe e vestiti che hanno dei prezzi imbattibili. Se la zona di Alsancak non vi basta, è sufficiente prendere un battello dal lungomare Kordon e dirigersi, per poche lire, a Karşıyaka dall’altra parte della città. Qui troverete una lunga strada pedonale caratterizzata da negozi di tipo occidentale (abbigliamento, calzature, cosmetica ecc.) ma intersecata da numerose vie che nascondono un commercio più tradizionale composto da piccole botteghe, per la maggior parte alimentari.

marine-984941_640

QUALCHE CURIOSITÀ SU IZMIR

  • È tra le città che si contendono i natali di Omero
  • È considerata la “perla dell’Egeo”
  • È tra le città più occidentalizzate della Turchia
  • La vergine Maria ha trascorso i suoi ultimi giorni a Selcuk, İzmir, vicino al sito archeologico di Efeso.
  • Una delle sette meraviglie del mondo antico si trova qui: il tempio di Artemide ad Efeso.
  • A Izmir si trova una delle sette chiese citate da San Giovanni evangelista nel libro dell’Apocalisse (Efeso, Smirne, Pergamo, Tiatiri, Sardi, Filadelfia e Laodicea)
gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

Un commento:

  1. Chissà se ci sono voli dall’Italia per raggiungere Izmir? Potrebbe diventare la meta delle mie vacanze estive quasi quasi…

Cosa ne pensi?