Il Settembre di Viaggiovagando

Dopo aver letto alcuni blog ho pensato che sarebbe stato carino fare un resoconto mensile delle mie avventure da tour hostess sulle navi da crociera, raccontare progetti vari, raccogliere foto, frasi e ogni dettaglio rilevante del mese trascorso. Com’è andato il mio settembre?

riassunto-mese-settembre

Eccomi qui: sono nuovamente a lavorare a bordo. Un mese è volato via ed è stato più semplice del previsto. Come avrete letto su #CosaMiAspettoDa Un Nuovo Viaggio Tra Le Onde, prima di iniziare il mio terzo contratto sulle navi ero un po’ scettica e timorosa di non trovarmi bene, soprattutto dopo l’esperienza precedente, invece…


VITA DI BORDO

Nave nuova, itinerario nuovo, colleghi altrettanto nuovi (tranne qualche piccola eccezione che avrei preferito lasciare su altre navi). Il mese di settembre è letteralmente volato: la fase di adattamento è durata due settimane buone, seguita dall’attuale fase di stabilizzazione. Sono stata fortunata con le compagne di cabina e mi sto trovando molto bene con l’ufficio, anche se lavorare solo con donne non è sempre facile; tuttavia i rapporti con il capo sono ottimi, gli orari ben fatti e in generale si respira un clima di serenità: le mie paure iniziali sono svanite.

img_20161004_183923-01-800x600

Ho legato con poche persone al di fuori del mio dipartimento e ancora oggi trascorro la maggioranza del mio tempo libero con alcune colleghe ben selezionate: ovviamente mi piacerebbe riuscire a conoscere più gente, ma questa nave, in confronto a quelle precedenti, è molto più grande e dispersiva.

Passo la maggior parte delle mie giornate in ufficio e successivamente in cabina, concedendomi un unico crew party a settimana (festa dedicata ai membri dell’equipaggio) per non arrivare a lavoro troppo rinco il mattino dopo. Una delle cose che mi piacciono di più della vita di bordo è quando si celebrano le feste nazionali dei vari Paesi: a settembre ho partecipato alla cena dell’Honduras e de El Salvador. La nostra mensa è stata decorata con festoni e palloncini con i colori della bandiera e abbiamo cenato con cibo tipico seguito dall’assaggio di una torta tematica preparata per questa speciale occasione. Oltre alle feste, nel mio tempo libero mi piace scendere nei vari porti, prendere il sole a prua, leggere un libro ecc.  Non me la sto passando proprio malaccio, ecco.


DESTINAZIONE DEL MESE

Grazie ad una delle escursioni proposte nel mio itinerario ho visitato un paio di volte la graziosa Aix-en-Provence, cittadina alle porte di Marsiglia. Famosa per il suo passato residenziale e borghese, nonché città natale di Paul Cezanne,  oggi è un vivace centro universitario. Una passeggiata lungo l’elegante Rue Mirabeau, una visita all’imponente Cattedrale in stile gotico e alla piazza del Municipio e un giro nel centro storico… Benvenuti nella città delle oltre 300 fontane!

img_20160930_162248-01-800x522

img_20160930_164534-01-800x558


FRASE DEL MESE

Ho comprato delle tisanine buone buone e ogni mattino ricevo un messaggio motivazionale. Durante uno dei giorni di lavoro più pesanti della settimana ho letto questo:

img_20160910_081140-600x800


FOTO DEL MESE SU INSTAGRAM
La foto pubblicata a settembre con più like su Instagram è uno scatto della Grotta Blu a Malta: nessun filtro, i colori sono davvero eccezionali come si vedono qui. Questa grotta si trova nelle vicinanze di Wied iż-Żurrieq e per 8€ è possibile fare un giro in barca della durata di 20 minuti circa. Ne vale assolutamente la pena!

[Seguitemi su Instagram: @viaggiovagando]


CIBO DEL MESE

Palermo vanta diversi mercati, tra cui Ballarò, il Mercato del Capo e il Mercato di San Lorenzo. Proprio in quest’ultimo, un elegante mercato coperto, ho provato il panino con le panelle, tipico cibo da strada palermitano. Prendete un panino (solitamente le mafalde) e farcitelo di sottili frittelline di farina di ceci. Spruzzateci il limone e condite con sale e pepe. Ecco qui: sano, semplice e soddisfacente.

img_20160912_134701-600x800


LIBRO DEL MESE

Ho appena finito di leggere Il Cacciatore di Aquiloni di Khaled Hosseini. Penso di essere stata una delle poche in Italia a non aver letto i suoi romanzi sull’Afghanistan e, finalmente, ho concluso il primo libro per passare ai successivi. Amo questo tipo di narrazioni: oltre alla storia romanzata c’è sempre qualcosa da imparare sulla cultura del posto. Ambientato in Afghanistan e, in parte in Pakistan e Stati Uniti, il libro racconta la vita di Amir e Hassan, due ragazzini che crescono insieme nonostante appartengano a due etnie diverse, ma un particolare evento dividerà le loro strade per sempre…

 


VARI ED EVENTUALI

Ho finalmente un Kindle. Siiiii! Era tanto che pensavo di prenderne uno per motivi di praticità, nonostante niente possa battere l’odore della carta di un libro nuovo, la sensazione delle pagine porose sotto le dita, la curiosità di vedere cosa legge il vicino sul treno… Voi lo avete? Trovo che per chi viaggia tanto sia una soluzione eccezionale.

img_20160928_190834-01-800x600

Sto pensando già alle mie prossime grandi vacanze. Sbarcherò dalla mia casa di ferro tra fine gennaio e febbraio e voglio dedicare a me stessa un po’ di relax da qualche parte. Non ho ancora idea di dove andare, mi piacerebbe una destinazione esotica per sfuggire al vento gelido di Genova, casa mia. Sto già osservando alcuni siti con promozioni, voli, assicurazioni (ad esempio Viaggi Sicuri)  ecc, ma ancora non ho trovato qualcosa che mi attiri sul serio, a maggior ragione perché probabilmente sarò da sola, visto il periodo dell’anno… Avete qualche suggerimento? Sto addirittura valutando di buttarmi su una sdraio in qualche bel resort al caldo per dimenticare i lunghi mesi di lavoro continuativo. Sì, decisamente ho voglia di mare e di una vacanza senza stress.

gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

5 commenti:

  1. Mi piace sempre tantissimo leggere i tuoi resoconti della vita di bordo! Buon lavoro e tienici aggiornati su Instagram e qui sul blog.
    Un abbraccio 🙂

  2. Io quel libro è ancora sullo scaffale assieme ad un’altra ventina di libri che ho comprato ma non ho ancora letto… =)
    Santo subito colui che ha inventato il Kindle! quest’estate in Sicilia l’ho portato con me perchè temevo che non mi sarebbero bastati i tre libri cartacei… e a metà vacanza, cioè solo dopo 5 giorni, è arrivato in mio soccorso il Kindle!!! l’unica cosa è che ho preso quello base, non retroilluminato, e per la sera è molto scomodo. Però mettersi in qualsiasi posizione senza aver problemi su come tenere in mano il “libro” e soprattutto il suo peso ridotto che permette di averlo sempre con sè sono una cosa meravigliosa! Se vuoi dei libri scrivimi pure su wa i titoli e la tua mail del kindle che se li ho te li invio subito!
    Purtroppo non ho mete da suggerirti, mi spiace!

  3. Ahhh ti acconsiglio di andare in Sri Lanka a quel periodo del anno! Il tempo è bellissimo, le spiagge bellissime e c’è anche molta storia e cultura per quando ti annoi della spiaggia. Ci sono andata quest’anno, e per una parte del viaggio ero da sola anche, e mi è piaciuto veramente tanto! Divertiti abordo la nave!

Cosa ne pensi?