Glamour a Punta del Este

Durante la stagione trascorsa in Sud America ho conosciuto Punta del Este, una delle maggiori località turistiche del Sud America famosa per il suo glamour. Noi arrivavamo con la nave a largo per poi effettuare il servizio tender fino a riva: Punta del Este si affaccia sul mare con una sfilza di palazzoni e spiagge dorate. Grazie alle escursioni ho visitato le attrazioni principali di questa località così apprezzata dal turismo sudamericano.

punta del este

punta del este

Il nome Punta del Este descrive esattamente la sua posizione geografica, nel punto più orientale dell’Uruguay, una penisola che vede la congiunzione delle acque chiare dell’oceano Atlantico a quelle torbide del Rio de la Plata.

È una meta apparentemente molto amata dai turisti brasiliani, cileni e argentini. La sua fama deriva proprio da quei turisti benestanti o personaggi famosi (soprattutto dello sport e dello spettacolo latinoamericano) che l’hanno scelta per le proprie vacanze: basta passare accanto a Playa Brava o tra gli edifici di Beverly Hills, il quartiere più ricco, per rendersi conto dello status di chi la frequenta.
“Punta” è ricercata anche dai giovani che, durante la stagione estiva, cercano divertimento dal tramonto all’alba.

punta del este

Il centro cittadino si trova proprio sulla punta della penisola. La strada principale, Gorlero, ospita la maggior parte del commercio: negozi di souvenir, alberghi, ristoranti, abbigliamento griffato ecc. Famoso anche il casinò e l’hotel Conrad. Dalla penisola partono le due spiagge principali: Playa Brava bagnata dal mare aperto e Playa Mansa che, come dice il nome, è toccata dalle calme acque del Rio de la Plata.

Per quanto riguarda il turismo balneare, sono sincera, ho visto di meglio. L’acqua è fredda e spesso torbida perché vicina al Rio de la Plata (meglio recarsi alla Playa Mansa), tuttavia ogni spiaggia è dotata di ogni servizio e comodità.

punta del este

COSA VISITARE A PUNTA DEL ESTE?

Casapueblo

Trovo che sia l’unica attrazione bella della città la quale, a livello culturale, ha poco da offrire. Questa casa era l’atelier dell’artista uruguaiano Carlos Páez Vilaró, mancato recentemente. Qui potete ammirare tutte le sue opere, mentre altra parte della casa è stata trasformata in ristorante e nell’hotel più eccentrico dell’Uruguay.

punta del este

La guida mi raccontava che questa struttura è stata creata senza alcun progetto architettonico. Ogni volta che un amico decideva di andarlo a trovare, Vilaró costruiva una stanza per ospitarlo: per questo motivo si è sviluppata in modo irregolare e su più livelli. Ad alcuni turisti ricorda la Cappadocia, ad altri le case bianche della Grecia contrapposte al blu del mare.

punta del este

Il momento migliore per visitare Casapueblo è poco prima del tramonto: ogni giorno viene riprodotta un’ode al sole, con sottofondo musicale, recitata dallo stesso Páez Vilaró. Quest’ode è programmata in modo che il climax del poema e della musica coincidano con il tramonto del sole.

LA MANO

Tipica foto-cartolina di Punta del Este. Trovare un momento senza turisti è un’impresa… si trova a pochi passi dalla via principale Gorlero, al numero 4 della Playa Brava. Questa scultura è stata realizzata nel 1982 dal cileno Mario Irrazábal e simboleggia la presenza dell’uomo in natura.

punta del este

MUSEO RALLI

Museo inaugurato nel 1988 e situato nel centro dell’elegante quartiere di Beverly Hills. Qui si trovano numerose opere di pittori europei e latinoamericani (tra cui Dalì e Botero) e le sculture dell’inglese John Robinson. Ingresso gratuito.

punta del este

Vale la pena menzionare la Isla de Lobos (con delle maggiori concentrazioni di leoni marini del mondo), il ponte Leonel Viera, il faro e la chiesa della Candelaria.

punta del este

punta del este

LA MIA OPINIONE

Punta del Este è sicuramente una cittadina che si presenta ordinata e vivace, tuttavia penso che la sua popolarità sia legata più alla sua fama che alla sua reale bellezza. Ho visitato questa città con guide diverse, con escursioni organizzate e per conto mio. La maggior parte del tempo accompagnavo i gruppi di turisti brasiliani che andavano in estasi appena si passava dalle case “dei famosi” e chiedevano insistentemente di poter andare all’hotel Conrad. Nonostante mi sia divertita durante il tour in Segway e mi sia goduta un po’ di tempo libero ad abbrustolirmi in spiaggia, non sono ancora riuscita a cambiare la mia opinione: ho visto luoghi e spiagge meritevoli di maggior lode. Sarò forse ben abituata?

punta del este

gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

2 commenti:

  1. Anna c’è un refuso sulla mano o è stata davvero costruita nel 1082?
    Diciamo che non è che sei ben abituata, abitiamo in una nazione splendida e in confronto alla foto che hai pubblicato qui ritengo bello pure il mare di Rimino o Jesolo quindi….

Cosa ne pensi?