#FugaDAutunno: 4 mete autunnali consigliate dai travel blogger

L’estate è praticamente giunta alla fine, portando via con sé i ricordi di quella bellissima giornata in spiaggia o di quel rilassante fine settimana nel verde delle montagne. L’autunno spesso segna un nuovo inizio e tutto si rimette in moto dopo il torpore di agosto, inoltre è una fantastica stagione per viaggiare!

Clima mite, meno turisti, prezzi più vantaggiosi… dove vi piacerebbe andare? Italia? Europa? Resto del mondo? Se ancora non avete pensato alla vostra #FugaDAutunno, provate a leggere cosa consigliano alcune travel blogger italiane: potreste trovare un’ottima ispirazione!

#FugaDAutunnno (2)

DUBLINO consigliata da Martina – Martinaway

Ho visitato Dublino a inizio settembre: l’estate stava finendo, l’autunno era alle porte e gli alberi cominciavano pian piano ad ingiallirsi. L’ho adorata: è una città che, anche se il cielo è coperto, non perde i suoi colori. È famosissima per le sue porticine dipinte e il Trinity College, ma consiglio di non dimenticare una passeggiata lungo il fiume Liffey e tra le vie quartiere di Temple Bar, magari fermandosi ad assaggiare qualcosa al Temple Bar Food Market, che si tiene ogni sabato. Si sa, quando comincia a fare un po’ freddo, il cibo è sempre un’ottima soluzione, se in compagnia ancora meglio!

dublino

©Martinaway

dublino

©Martinaway

GRANADA consigliata da Elisa – Travelling with Liz
Granada in settembre è meravigliosa, il clima è perfetto, quasi primaverile, non si incontrano certamente i 40 gradi della vicina Malaga, che, essendo più a sud subisce un po’ di più le temperature africane. A Granada ci sono talmente tante cose da vedere che non ci si stanca mai, ed è anche per questo che, secondo me, è una meta adatta a qualsiasi tipo di viaggio. Ami le feste? Granada è una città universitaria, il modo di svagarsi non è difficile da trovare. Sei più un tipo da viaggio culturale? Granada ha una storia lunga e travagliata, che trovi raccontata nei diversi edifici e quartieri della città. Granada è una città versatile, io ci sono andata in coppia, ma consiglio ugualmente di andarci sia con gli amici che in solitaria, anche perchè è famosissima per le sue tapas e non è per nulla pericolosa.

granada

©TravellingWithLiz

CILENTO consigliato da Daniela – L’orsa nel Carro

Se penso all’autunno, penso alla calma dopo la burrasca turistica estiva. Per me l’autunno è sinonimo di slow. E slow è sinonimo di Cilento.
La Costiera Cilentana, collega di “quell’altra” Costiera più chic e glamour, è il luogo perfetto per una fuga d’autunno perché consente di andare alla scoperta di una cultura che arriva direttamente dall’antica Grecia, di ammirare paesaggi fantastici con un clima ancora mite e, soprattutto, di gustare un cibo che appaghi stomaco e occhi!
Il mio consiglio è di entrare nel Cilento dalla porta principale visitando l’antica Paestum, il delizioso borgo vecchio di Agropoli, terminando con S. Maria di Castellabate: tre tappe consecutive (anche sulla cartina) per un viaggio in coppia che coniughi romanticismo, relax e una gastronomia davvero pazzesca!

cilento

©L’Orsa Nel Carro

Paestum, l’antica Poseidonia, nel periodo autunnale è ormai quasi “libera” dalla folla di turisti tedeschi, inglesi e americani che giungono per ammirarne il parco archeologico.
All’ombra degli imponenti colonnati dorici dei Templi dedicati a Nettuno, Era ed Athena si possono degustare specialità tipiche come le famose mozzarelle di bufala campana. Nella zona inoltre sono presenti molteplici strutture ricettive direttamente sul mare con spa e centri benessere…sia per il corpo che per lo stomaco!

cilento

© L’Orsa Nel Carro

Appena 11 km più a Sud è possibile visitare Agropoli, piccola cittadina provvista di un grazioso porticciolo ed un centro storico arroccato a picco sul mare. Gustare una specialità di pesce con vista tramonto (a proposito, il tramonto di Agropoli in autunno è stupendo) oppure una tipica pizza cilentana servita su piatto intrecciato di vimini, credo che sia il must have di questo autunno!
Cosa c’è di meglio che perdersi mano nella mano fra le antiche mura in pietra di questa città e scendere dalla scalinata panoramica fino al porto sottostante?
Anche qui le strutture ricettive sono tantissime: dai resort ubicati nelle torri di avvistamento saracene a deliziosi B&B arroccati nella parte collinare.

cilento

© L’Orsa Nel Carro

NEW YORK consigliata da Silvia – The Food Traveler

New York l’ho vista in tutte le stagioni e l’ho amata in ogni periodo dell’anno. Se però potessi scegliere, allora eviterei l’estate, quando i 35° con l’80% di umidità ti fanno boccheggiare per strada, arrostire in metropolitana e congelare nei locali dove l’aria condizionata rende la temperatura simile a quella di una cella frigorifera. Non opterei nemmeno per i mesi invernali, quando i grattacieli sembrano fatti di ghiaccio e l’aria gelida ti frusta la faccia e si infila su per le maniche.

Vorrei tornarci in autunno, quando con un po’ di fortuna la città regala ancora un’ultima giornata tiepida e soleggiata, quando si può ancora attraversare il Brooklyn Bridge a piedi e passeggiare per le cobbled streets di Brooklyn, o camminare lungo la 5th Avenue fino ad arrivare al lago di Central Park indossando solo un maglione leggero.

new-york-city-1510154_640

La mia giornata ideale in questo clima gradevole prevede una serie di tappe per assaporare la città, dalla colazione alla cena. La prima fermata è The City Bakery, sulla 18a Strada: è perfetto sedersi in uno dei tavoli vicino alla vetrina, con una tazza di caffè bollente e un muffin ai frutti di bosco o una fetta di torta alle mele. Dopo aver fatto colazione si può perdere un po’ di tempo a sbirciare tra i banchi del farmers market di Union Square, proprio a due passi: magari si ha la fortuna di vedere centinaia di zucche in bella mostra, pronte per essere trasformate in torte o in decorazioni per la festa di Halloween.

statue-of-liberty-267949_1280

Intanto si è fatta l’ora di pranzo e da Union Square si cammina per qualche isolato fino a Carmine Street, nel Greenwich Village. È qui che si trova Joe’s Pizza e, anche se normalmente evito i locali italiani all’estero, qui devo fare un’eccezione. Joe’s infatti è un’istituzione: il locale esiste da oltre 40 anni, e sembra che dal ’75 nulla sia cambiato: dall’insegna bianca e rossa ai tavoli in laminato, alle fotografie alle pareti che ritraggono i clienti famosi. Una margherita e più che sufficiente per due persone: un assaggio della vera pizza newyorchese. Dopo un pomeriggio trascorso tra il Village, Nolita e Battery Park a esplorare la punta più a sud di Manhattan si inizia a pensare alla cena.

La mia giornata la vorrei concludere in un posto americano per eccellenza: risalendo fino alla 27a Strada si arriva al Blue Smoke: è il locale perfetto per gli amanti del barbecue e della birra. Da non perdere le ostriche arrosto, il Blue Smoke Burger e il pollo fritto. Il tutto insieme a un paio di pinte di Blue Smoke Original Ale, prodotta in un birrificio di Brooklyn.

E VOI DOVE ANDRETE QUESTO AUTUNNO? SONO CURIOSA!

ASPETTO LE VOSTRE RISPOSTE NEI COMMENTI 🙂

 

gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

6 commenti:

  1. Ciao Annalisa! Grazie per avermi ospitata, ne sono felicissima.
    Molto belle le proposte delle altre blogger con le loro destinazioni alle quali non avevo ancora pensato come possibili mete autunnali: prenderò spunto 🙂
    Un abbraccio, Silvia.

  2. Oggi è la seconda volta che scrivo fra i commenti di un Blog che NY in autunno dev’essere il non plus ultra! Sto davvero accarezzando l’idea di assaggiare La Grande Mela! Se non fosse per la paura di tutte quelle ore a 15.000 metri! 😛
    Bellissimi spunti anche quelli di Martina ed Elisa: Dublino dev’essere proprio affascinante e Granada davvero godibile senza l’afa estiva: ho letto molti diari di viaggio di Granada e i suoi colori sono stupendi.
    Grazie per l’ospitata Annalisa! 😉
    Daniela

  3. New York in autunno è splendida! L’ho vista solo in foto e sono incredibilmente di parte, ma che vuoi farci 😉
    Grazie per avermi ospitata sul tuo blog, è stato un piacere collaborare con te e essere inserita in questo post insieme alle altre 🙂
    Un bacione 🙂

Cosa ne pensi?