Guest Post: viaggio a Maiorca, un’idea anche per settembre!

Di Dafne Lucchese

L’estate è ormai agli sgoccioli e molte persone devono ancora scegliere la loro meta dei sogni, questo anche perché in tanti aspettano l’offerta low cost del momento… Beh, una di quelle persone sono proprio io, ragazza dai mille impegni che non riesce mai a prendersela con comodo. Trascorrere qualche giorno in pieno relax fuori dalla solita caotica città è tutto ciò che serve per ricaricare le energie, magari un luogo paradisiaco che possa soddisfare qualsiasi nostra esigenza, dal trekking in montagna ad una giornata in riva al mare cristallino.

maiorca a settembre

Nei primi giorni di giugno accendo il mio computer come ogni sera e parlando con il mio ragazzo decidiamo di dare uno sguardo alle varie offerte aere e boom… si presenta davanti a noi un’occasione davvero irripetibile: volo andata e ritorno 220 euro a testa per l’isola di Maiorca! Cosa facciamo? Prima di acquistare abbiamo valutato cosa ci avrebbe riservato l’isola: numerose attrazioni, niente male devo dire… così decidiamo di acquistare i biglietti la sera stessa: partenza 13 giugno.

maiorca a settembre

Maiorca, o nella lingua catalana chiamata Mallorca, è l’isola più estesa delle Baleari, un arcipelago ad est della costa spagnola che, grazie alla sua posizione nel Mar Mediterraneo, gode di una temperatura mite durante tutto l’anno.
L’arcipelago della Baleari è costituito da altre isole oltre Maiorca, che sono: MinorcaFormentera ed Ibiza. Queste isole sono note soprattutto per la loro storia e per la loro vivace vita notturna tra locali e discoteche di ogni genere che riescono ad attirare moltissimi turisti provenienti da tutto il mondo.

Maiorca, essendo l’isola maggiore, ospita la capitale di tutto l’arcipelago, Palma de Maiorca: un vero e proprio centro culturale e commerciale.

maiorca a settembre

La capitale merita assolutamente una passeggiata per le vie del centro storico, ve la consiglio. Questa zona dell’isola è arricchita da numerosi club e negozi alla moda, il tutto senza tralasciare l’importante patrimonio culturale della città. Sono rimasta davvero molto colpita di tutto ciò!

Sempre a Palma de Maiorca, vi consiglio di visitare la Cattedrale di Santa Maria, detta anche La Seu, è il monumento più noto della città ed è aperta solo durante le ore di culto: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 9.45, il sabato dalle 18.30 alle 19.45, la domenica e i festivi dalle 8.30 alle 13.45 e dalle 18.30 alle 19.45 (entrata a pagamento).
Anche il Castillo de Bellver merita davvero molto; costruito sopra la baia di Palma in mezzo ad una foresta di pini, è aperto da ottobre a marzo dalle 8.00 alle 17.30, e da aprile a settembre invece dalle 8.00 alle 19.30. L’entrata costa 2,50 euro, mentre la domenica l’ingresso è gratuito. Vi consiglio davvero questa attrazione, vi permetterà di avere una visuale fantastica su tutta la città! In questo punto, da quante foto ho fatto, ho riempito 1/3 della memory card della mia reflex!

maiorca a settembre

Castello

Per trascorrere una giornata diversa da tutte le altre, a poca distanza da Palma de Maiorca, si possono visitare le Cuevas de Génova, ovvero grotte sotterranee scoperte nel 1906 ed ancora oggi aperte al pubblico. Da aprile a ottobre sono aperte dalle ore 13.30 alle 18.00, da novembre a marzo le visite sono possibili dalle 10 fino alle 13. Si trovano a Gènova, Palma di Maiorca (ingresso adulti 7 euro).
Per raggiungerle abbiamo noleggiato uno scooter… per noleggiare un’auto volevano davvero troppi soldi e con il nostro budget, già limitato, avremmo sforato.

L’isola può essere suddivisa in tre parti distinte: la Serra de Tramontana, catena montuosa nella zona nord-occidentale, la Serra de Levante nella zona orientale, e una vasta pianura al centro dell’isola.

A nord dell’isola è situata Pollença, un’antica cittadina fondata dai Romani. Questa parte dell’isola a dire il vero non mi è piaciuta particolarmente: speravo di vedere molti più reperti archeologici, invece sono rimasta un po’ a bocca asciutta.

maiorca a settembre

Puerto de Andratx

Per immergersi nella natura, abbiamo raggiunto Puerto de Andratx, un angolo naturale di grande bellezza, circondato da insenature e scogliere.
Qui abbiamo svolto del buono e sano trekking, grazie alla belle montagne della Sierra de Tramontana. Attraverso le montagne abbiamo raggiunto la graziosa cittadina di Valldemossa, un luogo molto caratteristico, il quale mi ha affascinata davvero molto.

Dopo aver visitato i luoghi di maggior interesse culturale, non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione di rilassarci lungo le lunghe spiagge cristalline. In tutta l’isola si possono usufruire infatti di più di 300 spiagge. Maiorca rappresenta uno dei luoghi balneari preferiti da milioni di persone grazie alla sua sabbia finissima, il sole e alle profonde acque blu non troppo fredde. Quando ci trasferiamo qui? Inoltre questo paradiso dispone di un efficiente sistema di infrastrutture per rendere i nostri soggiorni più piacevoli. Durante il nostro viaggio a Maiorca, abbiamo soggiornato in questa struttura, il Portals Palace, trovato tramite un’offerta su HotelsClick.com, con il quale mi sono trovata molto bene. Abbiamo scelto questo hotel anche per la sua posizione strategica, ideale per visitare i maggiori punti di interesse dell’isola.

maiorca a settembre

Cattedrale

Le spiagge più rinomate e chic dell’isola sono: Platja d’Es Trenc, situata a sud dell’isola; S’Arenal, la spiaggia più grande della capitale delle Baleari; ma da non sottovalutare anche la bellissima spiaggia rocciosa di Cala Petita, secondo me la migliore.

Dopo aver visto le spiagge più gettonate, ci siamo imbattuti in una nuova avventura, ovvero trascorre una giornata nella spiaggia incontaminata e selvaggia di Cala Tuent, non lontano da Sa Calobra, situata ai piedi della Sierra de Tramuntana. Qui abbiamo provato emozioni davvero uniche, mai provate prima: il windsurf! Praticarlo in queste acque cristalline è meraviglioso, lo consiglio a tutti voi.
A Palma de Maiorca vi aspettano le spiagge più belle di tutta l’isola, con temperature ideali anche nei mesi solitamente più freddi, grazie al sole ed all’effetto del mare che rendono la temperatura molto piacevole.

Questo viaggio ci ha trasmesso solo emozioni positive ed emozionanti avventure! Un’isola davvero meravigliosa, in grado di conciliare spiagge da sogno, vivace vita notturna, paesaggi straordinari e interessanti aspetti culturali.

Articolo di Dafne Lucchese
Dafne, una ragazza semplice e con mille interessi… esatto, sono proprio io!
Una giovane viaggiatrice, scrittrice e fotografa, cittadina di una delle tante belle città italiane, Gubbio. Amo raccontare dei miei viaggi passati e futuri, per rivivere quelle emozioni e comunicare qualcosa di nuovo a voi lettori.
logo_facebook

 

maiorca a settembre

gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

Cosa ne pensi?