Essere vegetariani a Berlino

 

vegeturista berlino

La scorsa estate ho trascorso quattro giorni a Berlino. Dopo aver fatto qualche ricerca su internet ed essermi resa conto che tra i piatti tipici il più quotato fosse il currywurst ho iniziato a preoccuparmi perché tutto è rigorosamente a base di carne. Essere vegetariani a Berlino: e ora cosa mangio?

All rights reserved to Mariano Mantel

All rights reserved to Mariano Mantel

Berlino è tra le città più all’avanguardia d’Europa da molti punti di vista. Il 9% della popolazione ha optato per una scelta vegetariana e, a quanto pare, Berlino è stata definita “A Vegan Paradise” perché offre una scelta vastissima di negozi di abbigliamento vegani, ristoranti e bar con tutte le alternative del caso e un numero non indifferente di attivisti.

Com’è stata la mia esperienza?
Ho scelto di viaggiare in modo economico, quindi dopo aver avuto conferma della vastissima scelta che offre questa città, non ho cercato ristoranti vegetariani (in generale più cari). Inoltre le mie giornate sono state talmente intense che ho dovuto ottimizzare i tempi per vedere una città così ricca di storia in pochissimi giorni.

CIBO STRANIERO

    • Mi sono affidata ai turchi che da anni hanno una forte influenza a Berlino. Per pochi euro ho mangiato dei kebab giganti e megaripieni di verdure e falafel deliziosi. Sapevo che non mi avrebbero deluso, in fondo si dice che nella capitale tedesca si mangino i migliori kebab (di carne) e posso confermare che la variante con i falafel non è da meno. Una cena, invece, l’ho passata in un ristorante messicano a pochi passi dalla Torre della Televisione e ho mangiato un piattone di quesadillas con tris di creme (avocado, fagioli e formaggio) e verdure.

      vegeturista a berlino

      Kebab di Falafel

FAI DA TE

    • Ho alloggiato in hotel i primi due giorni e, avendo il Lidl di fronte, ho comprato direttamente quello che mi serviva per panini, snack ed insalate miste da portare in giro con me. Berlino ha tanti parchi, perché non sfruttarli per una pausa pranzo in mezzo al verde?

LE VARIANTI DEI LOCALI

    • Gli ultimi due giorni ho dormito all’All In Hostel, a poche fermate dalle maggiori attrazioni della città. Nella stessa via (Gruenberger Strasse) tutti i bar offrono varianti vegetariane e vegane. Non mi sembrava vero… Leggevo il menù del giorno e pensavo “Io non ho mai visto nulla del genere in Italia”. Dalla colazione alla cena, c’era sempre almeno una variante pubblicizzata sulle lavagnette all’ingresso del locale. Mi pento ancora di non aver provato le omelette vegane: c’era troppa scelta e non potevo mangiare tutto.
vegeturista a berlino

Quesadillas e verdure

 

    • Voglia di panini e birra. Sempre nella stessa via entro da Kreuzburger (una hambugeria?) frequentato da tutti i giovani dell’ostello dove dormivo. Un menù con una ventina di hambuger e panini, tra cui almeno 5 tipi di alternative veg -e non parlo solo del classico sostituto alla soia-. Ho preso un “hambuger” con un medaglione di spinaci e feta

 

vegeturista a berlino

“Hamburger” di spinaci e feta

  • Per un motivo o per l’altro capita di entrare al McDonald’s. Si accompagna il fidanzato o l’amico/a, si va a fare pipì, si compra una bibita in formato gigante da bere lungo il cammino… e scopro che a Berlino il signor Mc s’è fatto furbo: anche loro presentano nel menù la versione vegetariana!!! Specifico che non amo andare in questo fastfood per una serie di motivi, ma ero curiosa e allora ne ho comprato uno. Devo dire che era molto meglio dei panini che ricordo di aver mangiato anni fa… era addirittura speziato e lievemente piccante.

Ovviamente non ho provato nulla di tipicamente tedesco ma posso confermare per tutti i vegetariani che andranno a Berlino che avranno vita facile. Per me è stata la prima volta in questa grande città e ne sono rimasta fortemente sorpresa. Se dovessi tornare magari cercherei con più calma qualche piatto tedesco che si adatti alle mie abitudini (anzi, ne conoscete qualcuno?)

Per chi cercasse locali specializzati per vegetariani/vegani consiglio di visitare il sito www.happycow.net dove è possibile trovare una lista infinita e di leggere questo racconto, in lingua inglese, ricco di foto e recensioni sui ristoranti di Berlino.

Se volete partecipare a questa rubrica con un vostro articolo su un paese/regione che avete visitato, scrivete a annalisa@viaggiovagando.com

oppure raccontatemi qualcosa su Twitter con l’hastag #vegeturista

gplus-profile-picture

Annalisa

Siciliana di nascita e genovese di adozione, classe 1988. Poliglotta, vegetariana e cittadina del mondo con l'ambizione di unire sogni e lavoro in una sola parola: viaggiare.

Cosa ne pensi?