Cibo da strada siciliano

Arancini, cannoli e molto altro…

Cibo da strada siciliano

Cannoli siciliani

Parlare di cibo da strada e andare in Sicilia significa davvero aver fatto centro.
Camminando per la città a qualsiasi ora, turisti e locali si concedono uno spuntino. I bar e le rosticcerie hanno sempre le vetrine piene, mentre le panetterie emanano un profumo di pane appena sfornato che si sente a distanza di metri. Non c’è proprio bisogno di recarsi in un fast food per saziare un senso di fame con pochi euro.
La Sicilia è conosciuta anche per questo. Il cibo. Vario, abbondante, gustoso e amato da tutti.

La cucina siciliana presenta molte influenze straniere, come l’uso massiccio di mandorle nella pasticceria derivato dalla cultura araba insieme a zafferano, uvetta, pistacchi e spezie o l’onnipresente melanzana importata dai saraceni. E’ un tipo di cucina molto colorata: secondo la guida Lonely Planet si può definire come simbolo della bandiera italiana, in cui il tricolore è rappresetnato dal rosso dei pomodori, dal bianco dell’aglio e del formaggio e dal verde dei pistacchi, del basilico e delle olive che producono un ottimo olio.

Cibo da strada siciliano

Raviolone ripieno di ricotta

Per quanto riguarda il cibo da strada mi baso principalmente su ciò che conosco e che ho assaporato in prima persona nella zona di Catania. Come ogni regione italiana, i piatti e le usanze cambiano da città a città e già ciò che si trova qui ad esempio non è scontato che sia tradizionale anche a Palermo.

I cibi da strada sono talmente numerosi da poterli dividere nelle categorie dolce e salato. Tra i dolci troviamo al primo posto i famosi cannoli ripieni di ricotta e poi spolverizzati di granella di pistacchi. La ricotta si trova anche nei ravioloni, triangoli grandi di pasta frolla ripieni. Il gelato, la granita e le brioches ripiene di gelato da mangiare sorseggiando del buon latte di mandorla.

Cibo da strada siciliano

Arancino alla norma: ripieno di melanzane, pomodoro formaggio

Per quanto riguarda il cibo salato ovviamente sul podio mettiamo gli arancini, seguiti da pane condito e cipolline. Ho scoperto varianti piuttosto interessanti degli arancini classici girovagando tra i locali di Nicolosi, tra cui arancini ripieni di funghi e fontina, crema di carciofi, pistacchio e formaggio. Il pane condito è tra i cibi che mi ha dato più soddisfazioni. Ma quanto è profumato??? Un pane di semola tagliato a metà, scaldato con formaggio, pomodoro, olio, pepe, origano e olive. Semplice ma davvero saporito.

Onestamente venire in Sicilia e non ingrassare è impossibile perchè tutto è veramente buono e il profumo cattura da lontano. Quale sono i vostri cibi da strada preferiti?

5 commenti:

  1. Quanto adoro questi cibi siciliani… tutti buonissimi! Poi i dolci alla ricotta sono super! Grazie per la bella veduta 🙂 solo che ora mi è venuta fame! 😀 KiSS!

  2. Pingback:I viaggi del 2013 Viaggiovagando

  3. Pingback:Sicilia, la regione della mia infanzia - Viaggiovagando

Cosa ne pensi?