Alentejo: vini e gastronomia

AlentejoAlentejo, stupenda regione del Portogallo soleggiata, rurale, semplice. Immediatamente mi vengono in mente le pianure ondeggianti, intervallate da vigneti, oliveti e cereali. Dall’autostrada spesso si vedono allevamenti in lontananza, con gli animali liberi di pascolare nel verde. Penso all’Alentejo immagino il colore giallo del sole, i paesaggi a perdita d’occhio, le case rustiche un po’ in rovina e una cucina irresistibile, considerata da tutti la migliore del paese. Viaggiare in questa regione significa entrare in contatto con un mosaico di paesaggi e colori.

Ma l’Alentejo è molto di più: è una regione estesa e di grande diversità climatica e ambientale che si divide tra zone secche e umide, tra terreni fertili e aridi, occupando circa un terzo dell’intero paese. Tra i tanti prodotti di ottima qualità ci sono i vini, che nel corso degli anni hanno raggiunto visibilità sia in Portogallo che all’estero vincendo riconoscimenti e premi grazie anche al potenziamento dei progetti vitivinicoli e alle nuove strategie di promozione. Vini più accessibili e vini più ricercati: bianchi, rossi, rosé si gustano in cantine prestigiose, con personale qualificato pronto ad accogliere il cliente e con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Vini bianchi con aromi intensi, originali, fruttati e leggermente aciduli; vini rossi con colori caricati dai frutti maturi e con un sapore persistente. Tra i più famosi troviamo Portalegre, Borba, Redondo, Reguengos, Vidigueira, Évora, Moura e il Vinho Regional Alentejano.

AlentejoL’Alentejo ha numerose cantine moderne, ma nonostante ciò non ha mai rinunciato alla tradizione e alla storia, con anfore di argilla che testimoniano ancora l’influenza romana. I vini alentejani sono vari e ottimi per qualsiasi occasione, dai pasti quotidiani alle ricorrenze speciali.

La cucina è sinonimo di sapore intensi, semplicità e passione, con ricette tramandate generazione dopo generazione. L’influenza del Nord Africa e della Spagna è evidente in molte preparazioni e piatti, ma alcuni degli ingredienti che sono diventati principali vengono dal lontano Messico, come pomodoro, mais, fagioli, patate e peperoncino.

AlentejoAltri ingredienti alla base di questa cucina rustica e verace sono l’olio di oliva, talmente famoso da essere protagonista di un tour regionale chiamato “la strada dell’olio”, le erbe aromatiche e tutto ciò che viene dal mare, creando una cucina che unisce tradizione atlantica e mediterranea. L’armonia tra i piatti e i vini regionali non è un compito difficile: un vino bianco si sposa perfettamente con formaggi a pasta molle, pesce e carni bianche; un vino rosso, con la sua ricchezza aromatica, sceglierà lui il piatto con cui essere accompagnato. I vini rosati, invece, hanno una struttura simile ai rossi, ma all’interno contengono la freschezza della frutta che si accoppia con la vasta scelta di stuzzichini regionali.

L’Alentejo, con il suo cielo azzurro e il suo calore, avvolge il turista in un’atmosfera coinvolgente e confortante, che lo fa sentire subito parte della natura.

Alentejo

Cosa ne pensi?